MA IL TONICO PER IL VISO SERVE DAVVERO?

Tra dubbi e curiosità scopriamo i benefici di un cosmetico davvero poco usato.


Il tonico è forse, tra tutti, il cosmetico meno utilizzato, ritenuto un po' inutile, un passaggio superfluo nella nostra beauty routine che pensiamo di poter omettere risparmiando tempo e denaroMa è davvero così?

Il tonico sembra acqua ma non lo è. Di cosa è fatto?

Si tratta di un fluido acquosoleggermente acido, nel quale sono disciolti dei principi attivi cosmetici che vanno ad agire sulla nostra pelle.  

Il tonico, quando è Bio, è composto da Idrolati naturali, chiamati anche acque aromatiche o floreali. Gli idrolati, in parole semplici, sono costituiti da un unico ingrediente: il vapor acqueo che, fatto passare attraverso la pianta officinale fresca, ne esce naturalmente arricchito e carico di tutte le proprietà della pianta stessa. Quando il vapor acqueo si condensa diventa idrolato. Null'altro.  

tonici tradizionali possono contenere, oltre a principi attivi di sintesi, anche siliconi, parabeni, tensioattivi e conservanti, quindi è sempre opportuno leggere l'inci prima di acquistarli.

Dopo la pulizia mi risciacquo il viso con acqua. Non è sufficiente?

La pulizia del viso è un passaggio importante per la cura della pelle, più importante dell'applicazione della crema.

Infatti applicare una crema, anche la migliore in commercio, su una pelle con pori ostruiti da residui di trucco, cellule morte, sebo, smog non darà sicuramente i benefici sperati. Quindi prima di applicare una qualsiasi crema o siero viso sono necessari questi tre passaggi: pulizia con latte detergente, risciacquo con acqua e applicazione del tonico viso.

Ecco perché non dobbiamo dimenticare di usare il tonico:

  •  Ripristina il pH fisiologico della pelle, leggermente acido, alterato da saponi, detergenti e dallo stesso calcare presente nell'acqua di rubinetto. Se l'acqua di casa è molto "dura" l'uso del tonico diventa importante perché evita la sedimentazione del calcare che, a lungo andare, danneggia la pelle favorendo la comparsa di pelle secca o grassa, acne, pelle opaca, rughe ecc. a seconda della propria predisposizione. 

  • Rende la pelle più giovane (è un elisir di bellezza), è illuminante, ha un effetto "glowing" immediato. Rende la pelle più compatta, bella e luminosa, perché priva di tutti quei residui che la soffocano.  Il viso apparirà più pulito e di conseguenza più fresco e giovane.

  • Prepara la pelle all'utilizzo dei prodotti cosmetici successivi: grazie alla pelle pulita e riequilibrata penetreranno più a fondo e saranno quindi più efficaci. Il siero e/o la crema sprigioneranno pienamente i loro effetti benefici, garantendo migliori risultati.

  • E' un tonico quindi, come suggerisce il nome, tonifica e rassoda la pelle, aiuta a restringere i pori dilatati.

  • Ha un'azione dedicata per ogni tipo di pelle: esistono tipi differenti di tonico con caratteristiche diverse, specifici per pelle secca, grassa, acneica, matura, o da usare dopo la rasatura, con effetto rinfrescante e così via.

...e anche per questi due sorpendenti motivi

  • E' un fissatore per il make-up: sembra che il tonico crei una impercettibile barriera che uniforma pelle e pori, riuscendo a fare durare di più il trucco!  Il consiglio è quello di nebulizzare il tonico tra uno strato e l'altro di prodotto (primer, fondotinta, ecc.), per ottenere un effetto naturale ed un incarnato compatto. A trucco ultimato poi dare il tocco finale con un'ultima spruzzata di tonico per fissarlo ulteriormente. 

  • Come maschera di bellezza: applicato sulle classiche maschere di cotone donerà una immediata sensazione di comfort alla pelle, che apparirà più luminosa e distesa. In linea generale  vi consigliamo di tenere la maschera sul viso per 5 minuti se usate tonici purificanti, un po' di più, circa 10 minuti nel caso di tonici ad effetto lenitivo.

Ma quale tonico scegliere?

Ogni tipo di pelle ha bisogno di un’azione diversa a seconda del problema che presenta; per questo può necessitare di un tonico astringente e purificante o di un tonico lenitivo. Ecco allora che diventa necessario scegliere gli ingredienti in base al proprio tipo di pelle:
 
PELLE GRASSA. Per una pelle grassa, il tonico viso migliore è astringente, che riequilibra la produzione di sebo e richiude i pori dilatati. Sono indicati gli idrolati di Rosmarino, Timo, Alloro, Melissa, Lavanda, Menta, Abete bianco.


PELLE SECCA. La pelle secca avrà bisogno di un tonico idratante e addolcente, che elimina le impurità dolcemente e ripristina il pH della pelle. Sono indicati gli idrolati di Melissa e Abete Bianco.


PELLE SENSIBILE. Una pelle sensibile ha bisogno di un idrolato addolcente, calmante e lenitivo, come quello di Lavanda e Melissa.


PELLE MATURA. La pelle matura ha bisogno di antiossidanti che rigenerino e favoriscano il ricambio cellulare, stimolino la circolazione e idratino in profondità, come Melissa e Abete Bianco.


TUTTI I TIPI DI PELLE. Gli idrolati di Lavanda , Menta, Melissa, Timo sono adatti ad ogni tipo di pelle.


COME DOPOBARBA. Dopo la rasatura la pelle ha bisogno di un prodotto addolcente e lenitivo, che riduca gli arrossamenti. Sono indicati gli idrolati di Alloro, Timo, Menta e Abete Bianco.


 DECONGESTIONANTE. Idrolati di Lavanda, Menta, Melissa.

 

Come si applica il Tonico sul viso?

Il Tonico per il viso si utilizza subito dopo aver passato il latte detergente sul viso: aiuta ad eliminare meglio tutti i residui più nascosti di trucco, sebo, cellule morte e  latte detergente. Il latte detergente contiene tensioattivi ed è opportuno rimuoverlo dalla pelle.
 
Le fasi da seguire: 

1.  Detergere il viso e risciacquarlo.

2. Inumidire con il tonico un dischetto di cotone e passarlo sulla pelle o, molto meglio, usare uno spray e vaporizzarlo sul viso, passare il dischetto per rimuovere le ultime impurità.

3. Vaporizzare nuovamente il tonico sul viso, picchiettare la pelle con i polpastrelli per favorirne l'assorbimento e sfruttare pienamente l'azione aromaterapica delle sue essenze naturali (e la piacevole sensazione di freschezza).

4. Applicare un siero e/o una crema come d'abitudine.

NB: Il tonico non va risciacquato e va utilizzato mattina e sera.

PREPARIAMO INSIEME un TONICO FAI DA TE

Preparare in casa un tonico viso fai da te con ingredienti naturali è estremamente semplice. Queste ricette sono solo un esempio di quello che possiamo fare, quindi spazio alla fantasia.
 


TONICO ROSMARINO E TIMO (pelli grasse tendenti all'acne)
Il rosmarino è un ingrediente perfetto per realizzare un tonico viso fai da te antibatterico e disinfiammante. Questa erba aromatica infatti è consigliata per chi soffre di acne e pelle grassa in quanto attenua l’infiammazione e assorbe il sebo in eccesso. Il timo si dimostra molto utile in caso di macchie della pelle dovute all’acne ed è efficace anche come tonico astringente e purificante.

PROCEDIMENTO: unire in parti uguali Idrolato di Rosmarino e di Timo, versare in un flacone, utilizzare preferibilmente un tappo vaporizzatore.
 
TONICO MELISSA E ABETE BIANCO (pelle matura, ma anche secca e sensibile)
Queste erbe hanno proprietà lenitive sulla pelle per questo sono indicata non solo per la pelle secca che “tira” ma anche per quella arrossata e facilmente irritabile, inoltre contengono antiossidanti che contrastano le formazione delle rughe e promuovono i processi di rigenerazione e ricambio cellulare.

PROCEDIMENTO: unire in parti uguali Idrolato di Melissa  e di Abete bianco, versare in un flacone, utilizzare preferibilmente un tappo vaporizzatore.
 
TONICO MENTA E LAVANDA
Le proprietà rinfrescanti, astringenti e lenitive di Menta e Lavanda, ci consentono di preparare un tonico viso fai da te perfetto per chi ha la pelle grassa e unta, ideale in estate per dare refrigerio alla pelle accaldata. Dopo l'esposizione al sole dona sollievo e calma le irritazioni, inoltre attiva il microcircolo, diminuendo la dilatazione dei capillari e l'arrossamento della pelle.

PROCEDIMENTO: unire in parti uguali Idrolato di Menta e di Lavanda, versare in un flacone, utilizzare preferibilmente un tappo vaporizzatore.
 

TONICO DOPOBARBA ALLORO E MENTA
L'azione decongestionante e lenitiva di queste erbe danno sollievo e rinfrescano la pelle irritata dopo la rasatura.

PROCEDIMENTO: unire in parti uguali Idrolato di Alloro e di Menta, versare in un flacone, utilizzare preferibilmente un tappo vaporizzatore.


Se questo post ti è piaciuto lascia un commento
o condividilo, ci farebbe molto piacere. Grazie ;-)


Lascia un commento

I commenti dovranno essere approvati prima della pubblicazione