Cera d'api vergine in scaglie

Invece di €3,50

La cera è una sostanza naturale, secreta dalle api per mezzo di apposite ghiandole, e serve per costruire le celle esagonali del loro favo, dove vengono depositati e conservati il miele e il polline.

La cera è un prodotto pregiato anche per le api: si stima che per produrre 1 kg di cera le api debbano consumare circa 8-10 kg di miele. Si stima anche che le api volino per 530 000 km per raccogliere 1 kg di miele.

Quando gli apicoltori vanno ad estrarre il miele, disopercolano ogni cella, cioè ne recidono la copertura in cera. Essa può avere un colore variabile dal giallognolo al brunastro, a seconda della purezza e del tipo di fiore raccolto dalle api.

A causa di tali impurezze, la cera deve essere trattata prima di qualsiasi utilizzo: la cera ottenuta dalla sola fusione con acqua calda e senza aggiunta di altre sostanze assume il nome di "cera vergine" e mantiene un leggero e gradevole odore aromatico.

La nostra cera d'api è vergine, ovvero non è stato soggetta ai processi di raffinazione, mediante l'azione di agenti chimici come il cloro, l'acido cromico, l'acqua ossigenata, ecc., risultando in una cera più “grezza” che conserva l’aroma ed il colore naturali.

Proprietà

In ambito cosmetico la cera d’api è impiegata per le sue proprietà:

- idrorepellenti e protettive: i prodotti formulati con cera d’api creano sulla pelle una pellicola protettiva che impedisce l’eccessiva perdita d’acqua dalla cute.

- emollienti e ricostruttive: ottima per la cura della pelle secca e facilmente irritabile, con una barriera idrolipidica debole. La cera d’api è d’aiuto nella ricostruzione dei lipidi naturali dello strato corneo e aiuta la pelle a ritrovare il proprio equilibrio protettivo.

- emulsionanti e viscosizzanti: grazie alla sua capacità di formare emulsioni molto stabili é largamente utilizzata nella preparazione di creme protettive contro il freddo, unguenti , balsami per labbra e maschere per capelli

Modalità d'uso

– nella preparazione in casa di creme: inserita nella fase grassa avrà la funzione di fattore di consistenza e aumenterà la viscosità dell’emulsione.Percentuale di utilizzo: 5%

– nella preparazione di unguenti: sciolta a bagnomaria e unita a degli oli vegetali. Si otterrà un composto costituito da soli lipidi.Percentuale di utilizzo: 20%

– nella preparazione di burri cacao o balsami per le labbra: sciolta a bagno maria assieme al burro di cacao e a degli oli vegetali.Percentuale di utilizzo: dal 25% al 33%

La cera d'api ha un alto punto di fusione, compreso tra 62 °C e 65 °C.

Avvertenze

le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo e fanno riferimento agli usi tradizionali erboristici o a ricerche empiriche, non a studi scientificamente dimostrati di carattere medico. Non esiste garanzia di riscontro tra le informazioni sull'ingrediente riportate in questa scheda e le reali attività esplicate sull'organismo umano dall'ingrediente stesso nonché dagli eventuali preparati contenenti tale ingrediente. Le informazioni qui riportate non devono servire per assumere decisioni in merito al proprio stato di salute o ad eventuali terapie mediche, ed in nessun caso sono da intendersi come sostitutive a cure mediche. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazio